Manifestazione del 20 giugno – Difendiamo il diritto a ignorare la realtà

Questo post l’ho scritto in occasione della manifestazione “pro-famiglia” (leggasi “anti-diritti”) tenutasi a Roma il 20 giugno 2015. All’epoca era stato gentilmente ospitato dal mio dirimpettaio Bepietro perché non avevo ancora aperto il blog. Lo ripropongo adesso perché leggo che in numerose località italiane si stanno preparando nuovi raduni delle cosiddette Sentinelle in Piedi, e mi sembra giusto ribadire un paio di concetti.

BePietro's Blog

Grazie a Pietro per l’ospitalità

Ho sentito definire l’ideologia gender “le scie chimiche della sociologia”, e mi sembra che colga in pieno la totale idiozia della cosa. Ed è vero che le bufale non andrebbero ripetute nemmeno per smontarle, perché si rischia di ottenere l’effetto contrario, ma quando è troppo è troppo.
Nel mio caso, la proverbiale goccia è stata il post pubblicato da Rodolfo Casadei il 17 giugno e intitolato “Perché il 20 giugno sarò a Roma”.
Il post si apre con una (lunga) serie di citazioni di alti papaveri della gerarchia ecclesiastica di cui vi risparmio l’esegesi. Dopodiché Rodolfo mette le mani avanti: lui si sente in dovere di parlare in quanto fa parte di

quei cattolici che si impegnano pubblicamente in difesa dei bambini delle scuole materne ed elementari che si vorrebbe sottoporre a quel lavaggio del cervello e condizionamento psichico chiamato “educazione al gender” […].

Quindi…

View original post 1,150 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s